Documenti

Il comitatovaldelsa formula delle sintetiche osservazioni al procedimento di assoggettabilità a VIA da far firmare a tutti i cittadini che le condividono. (scadenza 21/12/2013)

Spett.le REGIONE TOSCANA

Settore Valutazione di Impatto Ambientale

Opere pubbliche di interesse strategico

Piazza dell’Unità Italiana, 1

50123 Firenze

P.E.C. e-mail: regionetoscana@postacert.toscana.it 

e p.c.

Enrico Rossi – Presidente Regione Toscana

e-mail: enrico.rossi@regione.toscana.it

OGGETTO: Osservazioni ex Artt. 48 e 49 della L.R.T. 10/2010 – procedimento di verifica di assoggettabilità relativo – al progetto per la realizzazione delle perforazioni esplorative “San Paolo 1 e San Paolo 2” per la ricerca di gas CO2, nel Comune di Certaldo (FI)

Con la presente, il sottoscritto …..…………….……….….… ……………………………………………………….

residente in Via …………….………………. n. …… CAP….….……. Città …………………………………

Premesso che

 – in data 22 ottobre 2013, la Lifenergy srl ha richiesto alla Regione Toscana (Settore VIA – Opere pubbliche di interesse strategico) l’attivazione del procedimento di verifica di assoggettabilità a valutazione di impatto ambientale della FASE 2 del Progetto di ricerca mineraria di CO2 nel Comune di Certaldo (FI) denominato “San Paolo”.

Tale progetto prevede “la realizzazione n. 2 perforazioni esplorative per ricerca gas CO2 denominate “San Paolo 1” (circa 700 m di profondità) e “San Paolo 2” (circa 420 m di profondità

– La suddetta richiesta è stata pubblicata sul BURT n. 45 del 6 novembre 2013.

Tutto ciò, premesso, il/la sottoscritto/a si permette di formulare le seguenti

OSSERVAZIONI

EX ARTT. 48 E 49 DELLA LRT N. 10/2010

1.1) E’ noto chele perforazioni minerarie profonde del sottosuolo comportano inevitabilmente importanti interazioni con le caratteristiche geologiche, geomorfologiche, idrogeologiche, idrografiche e paesaggistiche del luogo di intervento.

Sia che si tratti di sistemi di coltivazione vera e propria, sia che si tratti di perforazioni per la ricerca mineraria, come nel caso di specie, le trivellazioni minerarie e le attività ad esse collegate comportano in ogni caso impatti significativi su tutte le componenti ambientali.

1.2) Dall’esame del Progetto suddetto non possono essere esclusi a priori impatti rilevanti negativi per i seguenti fattori ambientali: aria, acqua; suolo e sottosuolo; vegetazione e flora; fauna; ecosistemi; paesaggio e patrimonio culturale; assetto demografico; assetto igienico-sanitario; assetto territoriale; assetto socio-economico; rumore; rifiuti; possibili rischi (rischi di esplosioni, eruzioni, incidenti sul lavoro); traffico.

1.3) L’area soggetta al Permesso minerario rilasciato dalla Regione Toscana è, infatti, sottoposta a molteplici vincoli di diversa natura, è interessata da infrastrutture lineari e il progetto in questione è altresì incompatibile con la disciplina prevista dagli strumenti pianificatori vigenti per l’area in questione ove, peraltro, vivono molte famiglie ed è destinata, da sempre, ad attività agricole biologiche e specializzate e agrituristiche.

2.1) Per le ragioni suddette, si teme per i rischi potenziali e per gli effetti collaterali, indesiderati (anche a seguito di incidente) che potrebbero derivare dalle trivellazioni minerarie per la salute e la sicurezza dei cittadini residenti e non solo, nonché per i possibili rischi di inquinamento atmosferico e delle falde acquifere, rischio sismico, subsidenza e possibili dissesti geologici, possibili danni al territorio in genere e alle infrastrutture, danni all’agricoltura, alla flora, alla fauna, danni all’immagine del turismo e agriturismo.

2.2) L’attività mineraria è privata e non emergono ragioni di interesse pubblico.

2.3) Né risultano benefici per il territorio e per la collettività in termini economici e di forza lavoro.

3) Peraltro non può non richiamarsi il principio di precauzione del Trattato dell’Unione Europea, avente lo scopo di garantire un alto livello di protezione dell’ambiente, grazie a delle prese di posizione preventive in casi di possibili rischi.

4) La vocazione agricola e turistica del territorio deve essere preservata, quale priorità assoluta insieme alla salute e sicurezza pubblica.

5.1) Vi sono fonti alternative di prelievo di anidride carbonica, quali il recupero di CO2 dalle centrali geotermiche, che producono enormi quantità di tale gas. Ciò sarebbe del resto conforme ai principi di sostenibilità ambientale e alle politiche globali di lotta ai cambiamenti climatici, messe in atto da tutti i Governi anche con progetti di intrappolamento di CO2 nel sottosuolo.

6) Il Consiglio Comunale di Certaldo ha altresì recentemente espresso piena contrarietà all’ipotesi di estrazione mineraria di CO2 a Certaldo.

Alla luce di quanto precede, il sottoscritto

CHIEDE

l’accoglimento delle presenti osservazioni e, conseguentemente,

a) il rigetto del Progetto San Paolo e di ogni attività di trivellazione del sottosuolo per l’estrazione di biossido di carbonio (CO2), ritenuto il maggiore responsabile del cambiamento climatico del Pianeta;

b) in subordine, l’avvio della procedura di V.I.A del Progetto suddetto che metta in relazione sistemica tutte le attività previste nel tempo e sul territorio dal Progetto in questione e che, sulla base di uno Studio di Impatto Ambientale (SIA), individui ed analizzi gli effetti singoli e cumulativi, diretti e indotti che il progetto complessivo ha su tutte le componenti ambientali, naturali ed antropiche

PROPONE

quale alternativa al Progetto, di recuperare anidride carbonica (CO2) dalle zone geotermiche, per esempio a Larderello, ove vengono disperse nell’aria oltre 2 milioni di tonnellate all’anno, le quali sarebbero più che sufficienti per coprire il progetto di Certaldo che prevede 100 mila tonnellate di estrazione.

Distinti Saluti.

Certaldo,  dicembre 2013                                                                                        In Fede

Scarica file per la stampa: Osservazioni  doc

Il comitatovaldelsa formula una petizione da far firmare a tutti i cittadini.

La raccolta delle firme è iniziata domenica 17 febbraio 2013 con un successo inaspettato e continuerà nei prossimi giorni, nelle piazze e nei mercati della val d’elsa. Ecco il testo e di seguito il documento scaricabile per la compilazione da riconsegnare al Bar 429 sito al centro dell’area individuata per l’estrazione mineraria.

PETIZIONE DEI CITTADINI

Facendo proprie le preoccupazioni espresse dal Comitato per la Tutela e la Difesa della Val d’Elsa in relazione alla realizzazione di un’area mineraria per l’estrazione della CO2 (anidride carbonica)

NOI CITTADINI INTERESSATI ALLA TUTELA DEL TERRITORIO DELL’AMBIENTE E DELLA SALUTE

Esprimiamo la nostra profonda preoccupazione per gli effetti e le conseguenze negative che avranno sul territorio, le attività estrattive in generale e in particolare a questa finalizzata all’estrazione dal sottosuolo di CO2, non esistendo allo stato attuale certezze di annullamento di tutti rischi connessi a tali attività

Come cittadini facciamo proprio il principio che la tutela della salute e dell’ambiente deve essere prioritaria rispetto agli interessi dei singoli perché rappresenta l’unico investimento in grado di assicurare un futuro ambientale ed economico sostenibile ai nostri figli ed alle future generazioni.

Per questo chiediamo l’immediata sospensione di tutte le attività finalizzate alla realizzazione di un’area mineraria di estrazione della CO2 a Certaldo (FI) Loc. San Paolo e la sua definitiva cancellazione, anche in coerenza con le politiche sul clima e sul contenimento delle emissioni di anidride carbonica sostenute dalla Regione Toscana.

Scarica file per la stampa: petizione 

Si riportano di seguito alcuni documenti utili a chi è intenzionato a sostenere il comitato:

1) OPPOSIZIONE INDIVIDUALE da inviare via PEC o posta

rispettivamente a : comune.certaldo@postacert.toscana.it  e regionetoscana@postacert.toscana.it

I cittadini possono attivare gratuitamente una casella di posta elettronica certificata collegandosi al sito https://www.postacertificata.gov.it.

2) MODULO DI RACCOLTA DATI PER ADESIONE AL COMITATO

Si ringrazia anticipatamente

1—————————————————————————————————————————

Luogo e data________________                    Spett.le Regione Toscana

                                                                                Settore Autorità di Vigilanza delle Risorse Minerarie
                                                                                Toscana centro Nord
                                                                                Piazza Baccarini, n. 1
                                                                                58100 Grosseto

                                                                   Spett.le SINDACO

                                                                               del COMUNE DI CERTALDO
                                                                               Piazza Boccaccio 13
                                                                               50052 – CERTALDO (FI)

Oggetto: OPPOSIZIONE all’Istanza per il rilascio del Permesso di ricerca mineraria di anidride carbonica “San Paolo” nel Comune di Certaldo, presentato dalla società Lifenergy srl

Il sottoscritto ______________________________________ residente in ____________________________

Via ______________________________________________________c.f. ____________________________

Preso atto dell’istanza presentata dalla società Lifenergy srl relativa al permesso di ricerca mineraria di anidride carbonica nell’area denominata “San Paolo” sita nel territorio del Comune di Certaldo

Considerato che è contrario alla realizzazione di indagini e prospezioni geofisiche nel sottosuolo e a future trivellazioni finalizzate alla ricerca e all’estrazione di anidride carbonica per le seguenti ragioni:

1) il territorio in questione è prevalentemente rurale che da sempre attira turismo nazionale ed internazionale ed è una delle vocazioni più importanti del Comune di Certaldo e dei Comuni limitrofi di San Gimignano e Barberino Val D’Elsa. La realizzazione di un’area mineraria nel sito in questione significherebbe la distruzione della risorsa principale per detti Comuni che vantano radici e tradizioni medioevali.

2) la zona interessata dalla ricerca mineraria è una delle poche zone tra Poggibonsi e Certaldo che presentano ancora un’integrità di paesaggio agricolo e fluviale, come risulta anche dai vincoli e dalle tutele previste da Piano Strutturale e Regolamento Urbanistico di Certaldo.

3) sono sempre maggiori gli studi scientifici che ricollegano i danni alla salute ed all’ambiente, all’inquinamento del suolo, dell’acqua e dell’aria, alle perforazioni e alle trivellazioni del sottosuolo.

Tenuto conto che

1) la presente opposizione è finalizzata ad evitare tale attività di ricerca che condurrà alla perforazione e trivellazione del sottosuolo in un’area dove vivono molte famiglie, alle porte di un paese ed in prossimità di più centri abitati con effetti gravemente pregiudizievoli per la popolazione.

2) tale attività non è finalizzata allo sviluppo ed ai benefici di una collettività, bensì all’arricchimento di un soggetto privato, a spese e a danno delle popolazioni che vivono in prossimità dell’area interessata.

Il sottoscritto, per le ragioni predette, SI OPPONE al rilascio del permesso di ricerca mineraria di anidride carbonica da eseguirsi nel Comune di Certaldo, località Avanella -San Paolo, di cui al progetto denominato “San Paolo”, presentato dalla Lifenergy S.r.l.

                                                                                                              Firma

                                                                                                              __________________________

Scarica file per la stampa: opposizione individuale semplificata.pdf  

2—————————————————————————————————————————

 COMITATO PER LA TUTELA E LA DIFESA DELLA VALDELSA

Richiesta di iscrizione al Comitato volontario e spontaneo di cittadini denominato “Comitato per la tutela e la difesa della Val d’Elsa” costituitosi in Certaldo il 30 Luglio 2012 per tutelare l’ambiente, la salute, la qualità della vita, il territorio e il paesaggio dei Comuni di Certaldo, Barberino Val D’elsa e San Gimignano, interessati dall’attività di ricerca ed estrazione dell’anidride carbonica.

I sottoscritti chiedono l’iscrizione al suddetto Comitato in data odierna ________________ e dichiarano di attenersi a quanto previsto dallo Statuto del Comitato appresso allegato e forniscono come di seguito indicato i propri dati anagrafici esprimendo contestualmente il proprio consenso al trattamento dei propri dati personali se si rendessero necessari per adempimenti e comunicazioni.

Nome e cognome Nato a In data Residente a Via e n.civico Codice fiscale Firma e-mail

Scarica file per la stampa: scheda per adesione al comitato.pdf   

Annunci

Un pensiero su “Documenti

  1. Massimiliano Benedetti

    Sul BURT del 23/10/2013 è stato pubblicato il seguente annuncio:
    LIFENERGY SRL
    L.R. 10/2010 e s.m.i., artt. 48 e 49. Procedimento di verifica di assoggettabilità a V.I.A. Avviso di avvenuto deposito della documentazione relativa al “Progetto per la realizzazione di n. 2 perforazioni esplorative per ricerca di gas CO2” nell’ambito dei lavori del Permesso di Ricerca mineraria di gas CO2 denominato “SAN PAOLO”, ricadente all’interno del territorio della Regione Toscana, nel Comuni di Certaldo in Provincia di Firenze, presentato da Lifenergy Srl.

    Invito il comitato a reperire e mettere in rete i documenti depositati in modo da poterli consultare al fine di presentare le opportune osservazioni entro il termine dei 45 gg ammessi (scadenza 07/12/2013).

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...