Mozione

MOZIONE DEI CITTADINI DELLA VAL D’ELSA

Facendo proprie le preoccupazioni espresse dal Comitato per la Tutela e la Difesa della Val d’Elsa in relazione al progetto di ricerca mineraria di anidride carbonica denominato San Paolo e per il quale la società Lifenergy srl ha presentato istanza al Comune di Certaldo per la richiesta del permesso relativo a tale attività

NOI, CITTADINI DI CERTALDO, DI VICO D’ELSA, BARBERINO VAL D’ELSA, ULIGNANO, SAN GIMIGNANO

Esprimiamo la nostra profonda preoccupazione per gli effetti e le conseguenze negative che tale progetto avrà sul nostro territorio visto che non esistono allo stato attuale concrete assicurazioni che possano scongiurare i rischi connessi alle attività estrattive in generale ed a questa finalizzata alla estrazione dal sottosuolo di CO2 in particolare. Intendiamo opporci in tutte le sedi legali ed opportune a tale progetto che privilegia esigenze imprenditoriali di elevata valenza speculativa ma di trascurabile impatto occupazionale e di nullo ritorno economico per la comunità.

Come cittadini della Val d’Elsa rivolgiamo il nostro appello a tutte quelle forze politiche sia di maggioranza che di opposizione, a livello di amministrazioni locali ma anche Provinciali e Regionali affinchè non si limitino ad una superficiale presa d’atto di un decreto già emanato (Decreto n° 2587 del 13 giugno 2012 della Regione Toscana) attendendone gli eventuali sviluppi, ma facciano proprio il principio che la tutela della salute e dell’ambiente deve essere prioritaria rispetto a interessi di una certa parte imprenditoriale e rappresenta l’unico investimento che può assicurare un futuro sano e sicuro a noi e ai nostri figli. Chiediamo ai nostri politici che approfondiscano la materia da tutti i punti di vista ma che rivolgano attenzione particolare ai rischi sulla salute a cui i cittadini della Val d’Elsa verrebbero esposti se tale progetto di estrazione di anidride carbonica dovesse proseguire.

La nostra preoccupazione e opposizione non nasce da un mero interesse personalistico dovuto alla possibile realizzazione di queste attività estrattive nel nostro territorio ma nasce dalla consapevolezza che la ostinata politica di violenza sull’ambiente e sul territorio porterà ad un generale, esteso e costante decadimento della qualità della vita di intere comunità e creerà una base di legittimito riconoscimento ad attività similari che imprenditori di discutibile affidabilità professionale porteranno in aree ben più estese rispetto all’area stessa della Val d’Elsa.

Noi, cittadini della Val d’Elsa

VORREMMO

da tutte le forze politiche

  • una chiara manifestazione di volontà di difesa del territorio e dell’ambiente
  • un concreto impegno indirizzato a sospendere la prosecuzione dell’applicabilità del Decreto n° 2587,
  • di considerare gli interessi della comunità prioritari rispetto agli interessi economico-finanziari di una certa imprenditoria.

Noi, cittadini della Val d’Elsa

CHIEDIAMO

a tutte le forze politiche

di farci conoscere con chiarezza e trasparenza quale sia la posizione che intendono assumere rispetto al progetto di estrazione della CO2 e di impegnarsi a partecipare all’incontro che verrà a questo scopo organizzato. 

Scarica file pdf per la stampa: mozione.pdf

Un pensiero su “Mozione

  1. Alessandra

    Purtroppo non sono riuscita a firmare la vs mozione quel giorno che eravate in Piazza Boccaccio.
    Però ieri, guardando il servizio delle Iene sulle discariche nel triangolo della morte tra Napoli e Caserta, mi è venuto in mente che forse potreste provare a contattare anche loro, spiegandogli il fatto e tutti i rischi per la salute delle persone.
    Io ho una figlia piccola ed un’altra in arrivo e sono molto, molto preoccupata!
    Così se riuscite a portare questo problema sui canali nazioni gli facciamo fare una bella figura a questi amministratori!!!
    Adesso basta speculare sulla salute, perchè il Sindaco non se la fa sotto casa sua la Co2, dopo essersi fatto la zona 30………..!!!
    Non basta la discarica a Certaldo che già ha portato tanti problemi! Io nel 2006 ho avuto un linfoma di Hodgkin e come me, o peggio, tanti altri ragazzi che abitavano nei pressi di dove ho abitato io a Certaldo fino all’età di 6 anni. Nessuno ha mai escluso che possa essere stata colpa della discarica che ha riversato nelle falde acquifere sostanze altamente pericolose!

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...